EUROPALLET EPAL (EPAL1)


 

La funzionalità del comparto della logistica sarebbe gravemente compromessa senza l’europallet EPAL, essendo quest’ultimo il pallet di interscambio più diffuso al mondo. Gli europallet sono utilizzati principalmente in Europa. Attualmente ne sono in circolazione circa 450 - 500 milioni.

  • I pallet EPAL attraversano le frontiere di tutto il mondo in modo sicuro.
  • I pallet EPAL garantiscono un trasporto delle merci agevole.
  • I pallet EPAL garantiscono uno stoccaggio sicuro delle merci.
  • Grazie agli elevati standard qualitativi, i pallet EPAL garantiscono la massima sicurezza sul lavoro.
  • Scheda tecnica

 


SPECIFICHE

 

Lunghezza: 800 mm

Larghezza: 1.200 mm

Altezza: 144 mm

Carico utile di sicurezza: 1.500 kg

Carico massimo ammissibile: 4.000 kg con accatastamento.

Costruiti in conformità ai regolamenti tecnici EPAL

 


MARCHI

 

1/2 Marchi a fuoco della European Pallet Association e.V.

3 Marchio a fuoco dell’IPPC conformemente alle norme fitosanitarie nazionali (obbligatorio dal 01/01/2010 per i pallet EPAL)

4 Codice del paese

5 Numero di registrazione dell’Autorità responsabile della Protezione delle Piante

6 Modalità di trattamento (trattamento termico)

7 Graffa di controllo EPAL (obbligatoria)

8 Chiodo di controllo della riparazione (presente solo se si tratta di un pallet EPAL sottoposto a riparazione)

9 Numero di licenza – Anno – Mese

 

Link correlati


INFORMAZIONI DETTAGLIATE


Gli europallet che presentano uno o più difetti tra quelli riportati di seguito non sono interscambiabili e devono essere riparati in conformità alle disposizioni previste dai Regolamenti Tecnici EPAL. Europallet EPAL non interscambiabili:
Una tavola risulta mancante
Un blocchetto risulta mancante o scheggiato, in misura tale da lasciare scoperto più di un chiodo (gambo). I blocchetti ritorti non devono sporgere più di 10 mm.
Una tavola del piano inferiore o di copertura è scheggiata in modo tale da lasciare scoperto più di un chiodo (gambo).
I blocchetti ritorti non devono sporgere più di 10 mm.
Una tavola è rotta in senso trasversale o diagonale.
Altre caratteristiche che denotano condizioni generali compromesse:
  1. Il carico utile di sicurezza non è più garantito (pallet marcio o in stato di degrado, presenza significativa di scheggiature, travole danneggiate).
  2. Il pallet è contaminato in misura tale da poter provocare la contaminazione del carico utile.
  3. Presenza significativa di scheggiature su diversi blocchetti.
  4. Si rileva l’utilizzo di componenti inaccettabili (ad es. tavole troppo sottili, blocchetti troppo piccoli).
Gli europallet EPAL considerati non idonei all’uso secondo quanto previsto dalla classificazione della qualità devono essere riparati in conformità ai Regolamenti Tecnici EPAL.
  1. Gli europallet EPAL possono essere riparati esclusivamente da aziende di riparazione in possesso di una licenza EPAL.
  2. La riparazione di europallet EPAL da parte di aziende prive di licenza EPAL sarà perseguita legalmente.
  3. E’ ammesso esclusivamente l'utilizzo di componenti costruttivi dimensionati accuratamente e in conformità ai Regolamenti Tecnici EPAL.
  4. Dopo la riparazione, per essere idonei all’uso, gli europallet EPAL devono rispondere ai criteri di classificazione della qualità.
La conformità alla norma ISPM 15 rappresenta la condizione essenziale per il pieno e libero utilizzo dei supporti di carico nella movimentazione internazionale delle merci. I supporti di carico EPAL in legno sono realizzati e riparati conformemente alla rigorosa normativa dell’IPPC (Convenzione Internazionale per la Protezione delle Piante) e pertanto possono essere utilizzati oltre frontiera.
  1. Dal 01/01/2010, tutti gli europallet EPAL di nuova costruzione sono sottoposti a trattamento termico secondo quanto previsto dall’ISPM 15.
  2. Gli europallet EPAL trattati in conformità all’ISPM 15 sono riconoscibili grazie alle marcature a fuoco presenti su entrambi i blocchetti centrali dei lati lunghi.
  3. E’ vietato sottoporre gli europallet EPAL a trattamento con bromuro di metile (MB).
Le presenti disposizioni si applicano anche agli europallet EPAL riparati.
Tavole superiori/traverse/tavole del piano inferiore
  1. Le tavole degli europallet EPAL devono avere uno spessore compreso tra 22 e 24 mm (le traverse fino a 25 mm).
  2. I bordi delle traverse non devono presentare smussi o segni di corteccia.
  3. Per le traverse non è consentito l'impiego di legno di pioppo.
  4. Le tavole del piano inferiore devono essere smussate sul bordo superiore di entrambi i lati lunghi.
Tavole del piano inferiore smussate
Disposizione dei chiodi
  1. La disposizione dei 78 chiodi utilizzati è prefissata per garantire la rigidità del pallet in senso diagonale.
  2. La disposizione dei chiodi deve essere uniforme e ripetitiva. 
  3. Conformemente a quanto previsto dalle norme di costruzione, i chiodi devono essere inseriti alla maggiore distanza possibile tra loro e almeno a 20 mm dai bordi dei componenti.
  4. Tutti i chiodi utilizzati per la costruzione degli europallet EPAL riportano sulla testa un marchio di due lettere.
  5. Per assemblare gli europallet EPAL si possono utilizzare solo i chiodi approvati da EPAL e ulteriormente verificati da un ente di controllo indipendente.
Tavola di copertura - traversa - blocchetto centrale
Tavola di copertura - traversa - blocchetto angolare
Testa del chiodo